in

Alimentazione, Oms: limitare grassi a 30% apporto e sì a carboidrati ‘buoni’

(Adnkronos) –
Un adulto dovrebbe limitare l’assunzione di grassi al 30% dell’apporto energetico totale, o anche meno. E guardare con attenzione alla qualità dei carboidrati che sceglie di consumare: cereali integrali, per esempio. Dai 10 anni di età nel piatto si dovrebbero mettere almeno 400 grammi di frutta e verdura. Sono alcuni dei punti principali contenuti nelle linee guida sui grassi totali, saturi e trans, e sui carboidrati, aggiornate dall’Organizzazione mondiale della sanità sulla base delle più recenti evidenze scientifiche.  

Le tre nuove linee guida puntano alla “prevenzione di un aumento di peso malsano” in grandi e piccoli e contengono raccomandazioni che mirano a “ridurre il rischio di malattie non trasmissibili legate all’alimentazione, come il diabete di tipo 2, le malattie cardiovascolari e alcuni tipi di cancro”. Con la sua guida sui grassi alimentari, l’Oms osserva che sia la quantità che la qualità sono importanti per una buona salute. Ribadendo la necessità di limitarli al 30% dell’apporto energetico totale, o meno, viene anche precisato che i grassi consumati da tutti, dai 2 anni d’età in su, dovrebbero essere principalmente acidi grassi insaturi, “con non più del 10% dell’apporto energetico totale proveniente da acidi grassi saturi e non più dell’1% da acidi grassi trans provenienti da prodotti industriali o animali ruminanti”.  

Questi possono essere “sostituiti nella dieta con altri nutrienti come acidi grassi polinsaturi, acidi grassi monoinsaturi da fonti vegetali o carboidrati da alimenti contenenti fibre alimentari naturali, come cereali integrali, verdura, frutta e legumi. Gli acidi grassi saturi si possono trovare nella carne grassa, nei latticini, nei grassi duri e negli oli come burro, burro chiarificato, strutto, olio di palma e olio di cocco e gli acidi grassi trans nei cibi cotti al forno e fritti, negli snack preconfezionati e nella carne e prodotti lattiero-caseari da animali ruminanti, come mucche o pecore”.  

La nuova guida sull’assunzione di carboidrati sottolinea l’importanza della qualità dei carboidrati per una buona salute. Nel documento l’Oms fornisce una nuova raccomandazione secondo cui l’assunzione di carboidrati per tutti dai 2 anni in su dovrebbe provenire principalmente da cereali integrali, verdura, frutta e legumi. Viene in particolare raccomandato che gli adulti consumino almeno 400 grammi di frutta e verdura e 25 grammi di fibre alimentari naturali al giorno.  

Nella prima guida per bambini e adolescenti l’Oms suggerisce poi queste quantità di frutta e verdura: in fascia 2-5 anni almeno 250 grammi al giorno; tra i 6 e i 9 anni almeno 350 gr al giorno; e a 10 anni o più almeno 400 g al giorno. Per le fibre: almeno 15 grammi in fascia 2-5 anni, almeno 21 gr al giorno in fascia 6–9 anni, almeno 25 gr al giorno a 10 anni o più. “Queste nuove linee guida, insieme alle linee guida esistenti sugli zuccheri liberi, i dolcificanti non zuccherini e il sodio, nonché le prossime linee guida sugli acidi grassi polinsaturi e i sostituti del sale a basso contenuto di sodio, sostengono il concetto di diete sane”, conclude l’Oms.  

Written by Adnkronos

Fondirigenti, premio Giuseppe Taliercio per ricerca cultura manageriale nuove generazioni

Da Antitrust istruttoria su biglietti Colosseo