in

‘Ascolta e vedrai’, online l’episodio sulla cataratta

(Adnkronos) –

 

Difficoltà a leggere o guardare la Tv, aloni o immagini sdoppiate in presenza di fonti di luce, come lampade o fari: sono questi i tipici sintomi della cataratta, la patologia oculare più frequente. Spesso legata all’invecchiamento, questo disturbo dovuto all’opacizzazione del cristallino, non solo riduce la qualità della vita, ma anche aumenta il rischio di cadute e incidenti stradali. La soluzione chirurgica è risolutiva e oggi può risolvere anche altri problemi della vista, come spiega la quarta puntata, appena pubblicata, di ‘Ascolta e vedrai’, il podcast de L’Oculista Italiano per promuovere e sostenere il benessere della vista e imparare a conoscere e proteggere i nostri occhi.  

La cataratta non è però dovuta solo al fisiologico scorrere degli anni. Ascoltando il podcast si possono infatti scoprire le altre cause di questo disturbo della vista come l’assunzione di alcuni farmaci. La cura consiste nell’intervento di ‘cataratta refrattiva’ che comporta la rimozione del cristallino naturale opacizzato, seguita dall’impianto di una lente intraoculare (Iol, intraocular lens). Proprio su queste lenti ci sono state grandi innovazioni, tanto che, quelle attualmente disponibili, sono anche in grado di correggere i vizi refrattivi, come la miopia o la presbiopia, se già presenti nell’occhio. Oggi, le lenti intraoculari più avanzate consentono di riacquisire una qualità ottimale della vista a tutte le distanze: vicino, intermedio e lontano, con il risultato di ripristinare una visione pressoché naturale e ritrovare l’acuità visiva che migliora la salute fisica, mentale ed emotiva, oltre a evitare possibili incidenti e cadute. 

Nei pochi minuti di racconto del podcast, si ottengono, in modo semplice ed immediato, una serie di informazioni utili non solo per riconoscere i sintomi e i fattori di rischio della cataratta, ma anche per avere dei consigli per risolvere velocemente il problema e scoprire, per esempio, come poter rinunciare agli occhiali, dopo l’intervento chirurgico e recuperare una visione con minori problematiche di adattamento o di effetti collaterali, quali bagliori e aloni. 

Anche se l’intervento di cataratta è ormai di routine, non va dimenticato che è importante ridurre il rischio di infiammazioni e infezioni. Oltre ai colliri che associano cortisonico e antibiotico, può essere particolarmente utile la somministrazione di lacrime artificiali che assicurino un’adeguata idratazione della superficie oculare e il massimo rispetto dei suoi equilibri fisiologici. Tra questi, ricorda il podcast, sono da preferire prodotti senza conservanti, che rallentano i processi di guarigione oculare. 

Tutti i consigli e gli aggiornamenti per prevenire e curare il problema della cataratta sono nell’episodio appena pubblicato in ‘Ascolta e vedrai’ il podcast dell’Oculista Italiano presente nelle piattaforme – Apple Podcast, Google Podcasts, Spotify, Spreaker – e su oculistaitaliano.it, dove si possono trovare anche altri approfondimenti e aggiornamenti. Il prossimo episodio sarà dedicato alla cheratite. 

Written by Adnkronos

Salute, Esperti: “Con i 250mila trattamenti per Hcv, ripaghiamo terapie e screening”

Castel Ritaldi ospita l’ultima tappa del Festival del SOL