in

Capolavoro surrealista di René Msgritte all’asta a Londra

(Adnkronos) – Uno dei top-lot dell’Evening sale di Christie’s “The Art of The Surreal”, dedicata al Surrealismo e al movimento Dada, che si terrà a Londra il 7 marzo, sarà “L’ami intime” (L’amico intimo), un dipinto del pittore belga René Magritte (1898-1967) con una stima compresa tra i 30 e i 50 milioni di sterline (35-50 milioni di euro). 

Presentato in occasione del centenario del Manifesto surrealista, scritto da André Breton nell’ottobre 1924, il dipinto di Magritte viene messo all’asta per la prima volta dal 1980. Raffigurante l’enigmatico uomo con il cappello a bombetta, “l’uomo qualunque” di Magritte, “L’ami intime” proviene dalla Collezione Gilbert e Lena Kaplan ed è stato esposto per l’ultima volta a Bruxelles presso i Musées Royaux des Beaux-Arts de Belgique nel 1998.  

La figura di un uomo con la bombetta fa la sua prima apparizione nell’opera di Magritte nel dipinto “Les rêveries du promeneur solitaire” (Le riflessioni di un vagabondo solitario) del 1926. La figura è entrata a far parte dell’opera di Magritte come simbolo del borghese, delle masse anonime e senza volto, del lavoratore quotidiano e del vagabondo solitario. Ne “L’ami intime” l’uomo con la bombetta, decisamente ordinario ma anche misteriosamente anonimo, è visto, quasi come una silhouette, di spalle. Guardando fuori dalla finestra un sereno paesaggio montano e un cielo pieno di nuvole, sembra ignorare la strana vista di una baguette e di un bicchiere di vino che fluttuano a mezz’aria dietro di lui. 

Gilbert Kaplan è stato un imprenditore pioniere che ha fondato Institutional Investor nel 1967 all’età di 25 anni ed era anche un rinomato intenditore di cultura. Dopo aver fondato e costruito un’azienda di successo commerciale, ne celebrò il 15° anniversario, insieme al suo 40° compleanno, dirigendo la Seconda Sinfonia di Gustav Mahler, la Sinfonia della Resurrezione, al Lincoln Center di New York. Il debutto fu ben accolto e, dopo la vendita di Institutional Investor, continuò a dirigere la sinfonia in tutto il mondo, tenendo conferenze e insegnando alla Juilliard. A testimonianza della sua passione di sempre, ha tenuto un programma radiofonico su WQXR intitolato “Mad About Music”. Due degli uomini più cari a Gilbert Kaplan erano Gustav Mahler e René Magritte. Kaplan ha fatto parte del consiglio di amministrazione della Carnegie Hall per oltre 30 anni e ha istituito un programma di borse di studio presso il Dipartimento di Musica di Harvard, che continua a sostenere gli studenti ancora oggi. 

Olivier Camu, specialista di Christie’s, ha sottolineato: “È un onore essere stati affidati dalla famiglia Gilbert Kaplan a questo capolavoro, di cui hanno goduto per oltre 40 anni. René Magritte, tra tutti gli artisti surrealisti, è il più ricercato a livello internazionale. ‘L’ami intime’ appartiene a una delle due serie di dipinti più iconiche di Magritte, l’altra è il suo ‘Empire des lumières’. ‘L’ami intime’ è una delle più potenti e impressionanti tra le poche immagini iconiche rimaste in mani private, un tour de force della tecnica iperrealista dell’artista. Estremamente poetico, silenzioso e misterioso, soprattutto se si considera l’identità sconosciuta del soggetto e il titolo evocativo. Attendiamo con ansia la reazione del mercato a questo squisito dipinto, che non si vedeva in asta dalla vendita di quadri di Magritte di Torczyner del 1998”. 

Written by Adnkronos

Sanremo 2024, Loredana Bertè incanta nelle prove

Atp Rotterdam, forfait di Medvedev: Sinner numero 3 del mondo se vince