in

Estate, boom disinfestazioni casa, +74% per cambiamento climatico

(Adnkronos) – Il cambiamento climatico sta facendo proliferare gli insetti anche nel nostro Paese e fra blatte, zanzare e zecche si registra ormai un vero e proprio boom di disinfestazioni della casa tanto che il 74% dei cittadini italiani ha richiesto questo servizio nel primo semestre dell’anno, mentre il 44% degli italiani chiama le imprese di pulizia prima di partire per le vacanze estive. Stando all’analisi di ProntoPro, il marketplace dei servizi professionali, nei mesi estivi di luglio e agosto, il servizio più richiesto dagli italiani, proprio con l’obiettivo di preparare la casa prima della partenza per le vacanze, è l’impresa di pulizie (44% di richieste); a seguire, cura del giardino (25%), disinfestazione (13%), elettricista (9%) e installazione impianto di allarme (4%).  

Completano la classifica le richieste per installazione impianto di irrigazione (2%), installazione impianto di videosorveglianza (2%) e installazione inferriate (1%). Guardando in generale al primo semestre del 2023, ProntoPro.it ha registrato un aumento delle richieste per i servizi legati alla disinfestazione (+74% rispetto al 2022), installazione di impianti di allarme (+52%) e montaggio inferriate (+60%). 

In particolare, il picco di richieste legate alla disinfestazione, spiegano gli esperti di ProntoPro, potrebbe essere legato anche al cambiamento climatico che sta rendendo l’Italia un territorio adatto alla proliferazione di insetti tipici di zone climatiche più umide come blatte, zanzare e zecche. A confermare il trend anche le richieste di intervento per eliminare scarafaggi, blatte o formiche registrate a maggio-giugno 2023, in aumento di 10 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2022. 

Ma quanto costa predisporre la casa quando si è in partenza? Secondo i calcoli di ProntoPro, per affidarsi a un’impresa di pulizie bisogna valutare di investire in media 20 euro all’ora, mentre una disinfestazione ha un costo medio di 70 euro. Pensando alla cura del giardino, l’intervento di un professionista può costare intorno ai 60 euro, se invece si vuole installare un impianto di irrigazione bisogna considerare una media di 15-20 euro a metro quadro. 

Per quanto riguarda la sicurezza, se si vuole installare un impianto di allarme bisogna prevedere 100 euro per l’installatore e tra i 500 e i 3.000 euro per l’impianto in sé. Per un impianto di videosorveglianza, gli installatori richiedono in genere una spesa oraria di 50 euro e il costo dell’impianto può andare dai 600 euro (tenendo conto di telecamere interne in un piccolo appartamento) fino ai 4000 euro, se si vuole investire anche in telecamere esterne per controllare ad esempio giardino, terrazzo o balconi.  

Chi sceglie di proteggere finestre e portefinestre con le inferriate deve considerare 150 euro per la posa e una media di 300 euro per l’inferriata stessa (calcolando un prezzo di 170 euro per metro quadro e una finestra di dimensioni standard di 110 cm x 150 cm). L’intervento di un elettricista per far controllare l’impianto elettrico prima di chiudere la casa per vari giorni o settimane costa in media 30 euro ad uscita. 

Written by Adnkronos

Omicidio Saman, Corte pakistana favorevole a estradizione del padre in Italia

Nesté, 110 anni di eccellenza in Italia: un’impresa che si racconta