in

Fiere, appuntamento a Gis 2023 per filiera sollevamento e trasporti eccezionali

(Adnkronos) – A meno di quattro mesi dall’inaugurazione, è già boom di adesioni per il Gis, le Giornate Italiane del Sollevamento e dei Trasporti Eccezionali, la cui 9ª edizione è in programma dal 5 al 7 ottobre 2023 a Piacenza Expo. Sono, infatti, ben oltre 400 gli espositori che hanno già confermato la loro partecipazione alla più importante mostra-convegno italiana interamente dedicata alla filiera, ai quali si aggiungono oltre 50 tra Associazioni di categoria e Istituzioni pubbliche. Innovazione, confronto, sinergia sono le parole chiave che da sempre caratterizzano il Gis, le Giornate Italiane del Sollevamento e dei Trasporti Eccezionali.  

Nato nel 2009 come evento di carattere nazionale, il Gis costituisce ormai la più importante manifestazione europea del comparto, una vetrina ideale per la presentazione in anteprima delle nuove proposte e delle innovazioni tecnologiche del mondo del sollevamento di materiali, lavoro in quota, movimentazione industriale e portuale e trasporti eccezionali. Anche dal punto di vista dimensionale, il Gis2023 ha raggiunto numeri record, con una superficie espositiva totale superiore ai 62.000 metri quadri, e ciò grazie all’impiego di due tensostrutture che ospiteranno il nuovo Padiglione 4 e un’adeguata area ristorante a disposizione degli espositori e dei visitatori, ma anche l’adiacente struttura del Pala Banca, all’interno del quale si svolgeranno alcuni convegni e i tradizionali eventi di gala che costituiscono un importante corollario alla mostra piacentina.  

«In questi giorni stiamo assegnando gli ultimi spazi espositivi», commenta Fabio Potestà, Direttore della Mediapoint & Exhibitions srl, società organizzatrice della fiera, «un successo che supera ampiamente quelli delle passate otto edizioni della manifestazione. Poter contare su oltre 400 espositori confermati a quattro mesi dall’inaugurazione, conferma la notorietà raggiunta dal Gis nel panorama fieristico internazionale ma anche la validità della formula studiata da Mediapoint per organizzare fiere sempre più specializzate, a cadenza biennale, di breve durata e dai costi espositivi certamente più contenuti rispetto alle manifestazioni generaliste. Siamo, infatti, sempre più convinti che una fiera specialistica – e quindi focalizzata sul settore di riferimento – attiri una crescente attenzione anche da parte degli operatori esteri, e ciò sia tramite i loro rappresentanti sul territorio, sia con la partecipazione diretta di responsabili della casa madre. Al Gis 2023, infatti, riscontriamo un elevatissimo numero di espositori internazionali, e ci aspettiamo anche un elevatissimo numero di visitatori dai Paesi esteri che apprezzano sempre di più la nostra fiera che garantisce contatti utili con una clientela qualificata senza dover sostenere i costi e le problematiche logistiche affrontate ad altre manifestazioni».  

Il GIS rappresenta, inoltre, l’ambiente ideale per creare sinergie tra i protagonisti di un settore tra i più dinamici del Paese. A testimoniare l’importanza della kermesse, la presenza, tra le altre, delle principali associazioni di categoria, come AISEM-Associazione Italiana Sistemi di Sollevamento, Elevazione e Movimentazione, ANFIA-Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica, ANNA-Associazione Nazionale Noleggi Autogru e Trasporti Eccezionali, ASSOPORTI-Associazione dei Porti Italiani, ASSITERMINAL-Associazione Italiana Terminalisti Portuali, ASSONOLO-Associazione Distributori e Noleggiatori di Beni Strumentali e CONFETRA-Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica. Non a caso, il GIS vanta anche il patrocinio di istituzioni pubbliche quali il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, la Regione Emilia Romagna, la Regione Liguria e il Comune di Piacenza.  

Il GIS 2023 si pone da sempre anche come il momento d’incontro per tutti i protagonisti della filiera, chiamati quest’anno a confrontarsi più che mai con le molteplici sfide del settore: dalla transizione ecologica ai costi energetici. Non ultima, la direttiva “Epdb” (Energy performance of Building Directive”) sulle “Case Green” appena approvata dal Parlamento Europeo. Non a caso le associazioni di categoria (sia italiane che estere) e gli enti rappresentativi di ogni segmento del comparto del sollevamento e dei trasporti saranno protagoniste del fitto calendario di convegni, workshop, seminari in via di definizione.  

Tra le tematiche della parte convegnistica del GIS 2023, vi sarà quella della formazione degli operatori, un elemento fondamentale per garantire la sicurezza sul lavoro degli utilizzatori delle macchine per il sollevamento e la movimentazione industriale e portuale, e ciò in un anno dove gli incidenti anche mortali sul lavoro mostrano in Italia numeri davvero preoccupanti.  

Confermate anche per questa 9ª edizione, le tradizionali serate dedicate ai riconoscimenti per le eccellenze della filiera, che si terranno durante l’arco della manifestazione nei padiglioni del Piacenza Expo, come l’ITALA-Italian Terminal and Logistic Awards (dedicato al terminalismo portuale, intermodale e alla logistica), l’ITALPLATFORM-Italian Access Platform Awards (dedicato alle macchine e alle attrezzature per i lavori in quota) e l’ILTA-Italian Lifting & Transportation Awards (dedicato al sollevamento e ai trasporti eccezionali).  

Tornerà anche quest’anno il “GIS by Night” che si terrà nella serata di Venerdì 6 Ottobre, e che costituirà un momento di socialità e di networking che permetterà a tutti gli espositori del GIS e ai loro clienti più importanti di incontrarsi all’interno del quartiere fieristico di Piacenza, dove saranno allestiti buffet a tema e intrattenimenti vari. 

Written by Adnkronos

Nestlé, 110 anni di eccellenza in Italia: un’impresa che si racconta

Oppo lancia i nuovi Reno10 e Reno10 Pro, il mediogamma si fa top