in

Fire rilancia il Premio energy manager con nuova formula

(Adnkronos) – Al fine di dare risalto alla figura dell’energy manager, sempre più attuale e centrale nel processo di transizione energetica, Fire rilancia quest’anno il Premio energy manager e lo fa seguendo una nuova formula, quella narrativa. Che significa? Che il premio è dedicato a coloro che, oltre a distinguersi per le loro attività e le loro competenze, si mettono in gioco e raccontano, sotto forma di articolo, la storia o l’aneddoto più interessante, accattivante, divertente o anche drammatico legato alle attività di energy management da essi condotte e realizzate. 

Verranno valutati i seguenti criteri: capacità di promuovere l’energy management, l’uso razionale dell’energia e la figura dell’energy manager; coinvolgimento emotivo e capacità di utilizzare con maestria un registro fra quello drammatico, epico, umoristico, fantastico, ironico, tragico, giallo, thriller, horror, etc. originalità; uso corretto della lingua italiana; organicità di pensiero; chiarezza espositiva. Per partecipare è necessario essere stato nominato energy manager per l’anno 2023 (con l’invio della domanda attraverso la piattaforma Fire Nemo nel rispetto della normativa vigente in merito alla nomina). Tutte le informazioni sul bando e sul Premio sono disponibili a questo link https://fire-italia.org/premio-energy-manager-2023/
 

Written by Adnkronos

Alimentazione, risultati del progetto Umberto: dieta mediterranea protegge da cancro e malattie

Aeroporti, Italia con Mundys a guida processo globale decarbonizzazione