in

Open Fiber ottiene la certificazione per la Parità di genere

(Adnkronos) –
Open Fiber ha ottenuto la Certificazione del sistema di gestione per la Parità di Genere. Si tratta di un ulteriore riconoscimento per l’azienda leader nel settore delle Ftth, Fiber to the home. 

A marzo Open Fiber ha ottenuto anche la certificazione Esg (Environmental, social, governance) che si era aggiunta alla certificazione secondo lo standard ISO 50001. Si tratta di riconoscimenti che confermano “l’importanza del percorso intrapreso sui temi DE&I (Diversità, Equità e Inclusione, ndr.) e l’impegno di Open Fiber negli ambiti relativi alla sostenibilità e alla gestione degli aspetti ambientali, sociali e di governance”, scrive l’azienda nel suo comunicato. 

Nel periodo della great resignation (nel 2022 l’Italia ha registrato il record di 1,6 milioni di dimissioni, 300mila in più dell’anno precedente) l’attenzione ai dipendenti è un parametro sempre più importante per valutare le imprese.  

“Open Fiber – continua il comunicato – agisce concretamente per creare un ambiente di lavoro collaborativo e inclusivo in cui siano favorite le relazioni interpersonali basate sui principi di Diversità, Equità e Inclusione. 

Ne sono un esempio le politiche di pari opportunità in tutte le fasi di crescita, dall’ingresso fino allo sviluppo professionale, oltre alle numerose iniziative per tutte le famiglie promosse all’interno del programma di Welfare aziendale, che hanno l’obiettivo di supportare le persone nella gestione del work-life balance”.  

L’azienda ha lanciato “Unici nel connettere”, un programma volto a sostenere una cultura e un ambiente di lavoro inclusivi e open-minded.  

“Questa certificazione – dichiara Ivan Rebernik, Direttore Personale, Organizzazione e Servizi –costituisce un traguardo significativo nel nostro percorso verso l’eccellenza. La sostenibilità in Open Fiber si declina anche attraverso Diversità, Equità e Inclusione, fattori che generano impatto positivo su ambiente, persone e risultati. Continueremo a impegnarci per valorizzare le unicità e fare della diversità un volano di business.” 

Written by Adnkronos

Fondazione studi consulenti lavoro, salario minimo non è soluzione, puntare invece su contrattazione collettiva

Sanità, il Gruppo San Donato progetta il futuro: “Nel 2023 obiettivo acquisizioni”