in ,

Per il terzo anno consecutivo il Cus Perugia del tennis è campione d’Italia

CAMERINO – Ai Campionati Nazionali Universitari 2023 che si sono svolti a Camerino la rappresentativa del Cus Perugia nella disciplina del tennis è riuscita nuovamente a farsi valere con risultati strepitosi.

La selezioni di atleti allestita e guidata dal maestro Matteo Avellini si è confermata ancora una volta la migliore, issandosi sul tetto d’Italia per la terza volta di fila, un avvenimento sensazionale che non era mai riuscito prima.  

Gli specialisti della racchetta si sono fatti valere, e, dopo la medaglia d’oro conquistata nel 2019 a L’Aquila (2020 e 2021 torneo non disputato causa del Covid, ndr), i due ori conquistati a Cassino nel 2022, sono tornati dalla prestigiosa kermesse tricolore con altre due importanti medaglie: un oro e un bronzo.

Baldoni (facoltà di Scienze e tecniche dello sport e delle Attività Motorie preventive e adattive) e Casucci (facoltà di Giurisprudenza), sono i ragazzi convocati per tenere alti i colori biancorossoblu nella gara di singolare maschile.

A laurearsi campione d’Italia salendo sul gradino più alto del podio è stato Stefano Baldoni che nel singolo al primo turno ha battuto Davide Iamunno del Cus Torino (6-1, 6-0); al secondo turno Nicolò Ferrari del Cus Firenze (6-0, 6-0); in semifinale ha superato nel derby perugino Gilberto Casucci (7-5, 6-3); e in finale ha avuto la meglio sul talentuoso atleta del Cus Milano Alessandro Conca 6-4, 6-2. 

Per quanto riguarda Gilberto Casucci si è imposto nel primo turno contro Alessandro Parigi del Cus Bologna (6-1, 6-1); al secondo turno ha sconfitto Elio Ramaglia Cus Napoli (6-1, 6-1); e poi si è dovuto arrendere in semifinale al vincitore del torneo.

Si è mostrato ovviamente soddisfatto il coach Matteo Avellini che ha detto: «Squadra che vince non si cambia. Il risultato è incredibile anche quest’anno. Ho scelto gli stessi ragazzi dell’anno passato perché so bene quanto sono forti e che valore hanno. Li ringrazio per aver risposto positivamente alla mia convocazione, riuscendo a trovare il tempo di allenarsi tra un esame universitario e l’altro. Quelli di questi anni sono risultati strepitosi anche perché vincere è difficile, ripetersi ogni anno lo è ancora di più. Una menzione particolare la merita Stefano Baldoni che in due partecipazioni ai Cnu ha riportato ben tre medaglie d’oro e rimane ancora imbattuto in questa competizione, complimenti».

Written by Redazione

Usl Umbria 1, il Centro Dai Città della Pieve riapre le porte ai giovani

Presentazione volume Stefano Fabei: Armando Rocchi. Il Prefetto del Duce a Perugia