in

Presentata Casa Frame, la nuova sede per effetti visivi e post-produzione

(Adnkronos) –
Frame by Frame, noto studio italiano di post-produzione e di effetti visivi, ha svelato per la prima volta alla stampa gli spazi di Casa Frame, la sede principale recentemente ristrutturata nel cuore del quartiere Prati a Roma. Qui ogni giorno nascono gli effetti visivi e la post-produzione di film e documentari per il cinema, di serie tv italiane e internazionali, insieme a campagne di comunicazione e pubblicitarie. Nel corso del tour i fondatori Davide Luchetti e Lorenzo Foschi hanno raccontato le diverse anime dei due edifici, che accolgono il reparto di post-produzione unscripted e il reparto dedicato agli effetti visivi, con oltre 100 nuove postazioni di lavoro, aule didattiche, un laboratorio creativo, spazi ricreativi e ricettivi per il personale e i clienti, una facciata green e un orto verticale con vista sulla Cupola di San Pietro. Un’occasione per fare il punto anche sui progetti futuri e le opportunità lavorative e di crescita professionale per i ragazzi che vogliono intraprendere una carriera in un settore innovativo e in forte espansione. 

“Frame by Frame – ha raccontato Luchetti – come nella tradizione delle grandi start up, nasce da un garage, anzi ancora prima nella mia camera da letto dove insieme ai miei amici sognavamo cosa fare nel mondo del cinema e come innovarlo. Dopo la visione di decine di film degli anni ’70 sognavamo la fantascienza e gli effetti visivi. Siamo partiti da lì, poi ci siamo trasferiti in un garage di una piccola start up di computer grafica negli anni ’80. Pian piano abbiamo costruito la nostra azienda, nata all’inizio degli anni ’90. All’inizio ci siamo occupati di televisione, nello specifico di grafica in tempo reale, quindi con un’innovazione tecnologica importante già per l’epoca. Dopodiché ci siamo avvicinati al mondo della post produzione, prima televisiva e poi cinematografica fino ad arrivare agli effetti speciali negli ultimi 10 anni”. 

Tra i lavori più recenti realizzati per il grande schermo da Frame by Frame vi sono Siccità di Paolo Virzì, dove lo studio è stato premiato agli ultimi David di Donatello nella categoria ‘Best Visual Effects’, Bones and all e Challengers di Luca Guadagnino, e di prossima uscita Confidenza di Daniele Luchetti. Tra le serie tv, l’azienda ha realizzato gli effetti visivi del secondo episodio di House of the Dragon, Boris, L’Amica Geniale e la prima stagione di A casa tutti bene – La serie, solo per citarne alcune. Sono in corso le lavorazioni per gli effetti visivi di The Equalizer 3 – Senza tregua con Denzel Washington e di The Queer di Luca Guadagnino le cui riprese sono cominciate ad aprile negli studi di Cinecittà. 

Nell’ultimo anno, inoltre, Frame by Frame ha stretto molteplici collaborazioni internazionali con Amazon Prime, Netflix, HBO, Sony Pictures, Disney, MGM e 20th Century Studios. Sempre nell’ultimo biennio Frame ha investito circa 4 milioni di euro in Ricerca e Sviluppo al fine di potenziare la capacità realizzativa e commerciale e intercettare così le evoluzioni del mercato cinematografico e della serialità, in particolare per la realizzazione degli effetti visivi, con un focus verso un contesto internazionale. Ha quindi investito in competenze, metodologie, tecnologie per raggiungere una capacità produttiva tale da rappresentare un punto di riferimento anche per le produzioni internazionali più significative. 

In merito alle numerose collaborazioni dell’azienda, Luchetti ha precisato: “Negli ultimi 4 anni il mercato italiano ed internazionale ha avuto una grande esplosione grazie alle piattaforme e all’evoluzione della distribuzione. Frame by Frame ha avuto un grande salto di crescita di fatturato, di qualità del lavoro e di personale. Ci siamo trovati ad affrontare grandi investimenti per essere leader in un mercato in grande fermento”. 

Gli spazi di Casa Frame sono stati pensati e progettati in modo da dare la possibilità ai collaboratori, ai clienti e agli artisti di vivere e lavorare in un luogo confortevole, inclusivo e d’ispirazione. Ad arricchire l’headquarter, una sala cinema da 25 posti per consentire la visione in anteprima dei progetti realizzati e la cosiddetta “dimora d’artista”, fiore all’occhiello di Casa Frame, un appartamento collocato al quinto piano pensato per accogliere e rendere confortevole il soggiorno di artisti residenti ed ospiti. Tra oggetti d’epoca e arredi di design, la nuova sede di Frame custodisce, lungo la scalinata che collega il primo al secondo piano dell’edificio principale, anche lo storico teleindicatore a palette degli arrivi e delle partenze dell’aeroporto di Linate risalente agli anni ‘90 (il suo gemello è esposto al MoMA di New York). 

Tutte le sedi e le relative attività sono certificate secondo gli standard di sicurezza e tecnologia TPN richiesti dalla MPA (Motion Picture Association). Vicine alla sede principale, sempre nel quartiere Prati, si trovano altre due sedi dedicate alla post-produzione per il cinema che Frame sta ristrutturando per raddoppiare la capacità produttiva del reparto, con il potenziamento delle tecnologie e degli spazi per la correzione colore e la gestione dati, 4 nuove sale broadcast multifunzione e innovativi sistemi di storage e gestione on line del materiale digitale. 

“Frame by Frame è da sempre un’azienda creative driven – ha specificato Luchetti – Per noi la creatività è importante e dev’essere presente in tutto quello che facciamo. La nostra è un’azienda fondata da 18enni che avevano bisogno di giocare e questo bisogno lo sentiamo ancora. Per questo motivo abbiamo creato un’ambiente molto piacevole e interattivo dove giochiamo e creiamo. Nel nostro cortile ad esempio abbiamo realizzato delle installazioni, ci sono spazi comuni dove si collabora, abbiamo anche un laboratorio dove si possono produrre oggetti. Sono presenti anche una palestra e una cucina dove facciamo corsi di pasticceria, dove mangiamo insieme e cerchiamo di fare attività parallele rispetto al nostro lavoro”. 

Combinando oltre 30 anni di esperienza nella post-produzione e negli effetti visivi con le tecnologie più innovative e pionieristiche, Frame by Frame ha inoltre messo a punto una serie di corsi all’avanguardia dedicati alla prossima generazione di artisti degli effetti visivi. I programmi formativi sono disegnati su misura per offrire uno sbocco immediato al mondo del lavoro attraverso l’apprendimento di dinamiche creative, capacità tecniche e organizzative direttamente dai professionisti ed esperti del settore presso gli Studi Frame. School of Frame rappresenta un punto di partenza ideale e una opportunità per consentire a giovani appassionati e studenti di acquisire l’esperienza e le competenze necessarie ad intraprendere una carriera nella post-produzione e negli effetti visivi, un settore in forte crescita che fatica sempre più a trovare nuovi profili. Il campus ha formato fino a oggi oltre 50 nuovi talenti e il livello di occupazione registrato è stato pari al 90%. 

Written by Adnkronos

Rai, Renzi cita in giudizio Bianca Berlinguer

Fair Play Menarini, Abodi: “I valori dello sport con testimoni esemplari”