in ,

Rugby Gubbio: il Rugby Colorno è più forte e vince 40-5, ma i lupi lottano come leoni

Onore a tutti i ragazzi del Rugby Gubbio che per 80 minuti hanno placcato, avanzato, spinto, senza mai mollare, nonostante un campo reso pesante dalla pioggia e nonostante di fronte ci fosse una squadra, il Rugby Colorno, di altissimo livello.

Al Coppiolo di Gubbio finisce 5-40 per il Colorno, che segna 5 mete nel primo tempo e 1 nel secondo, aggiudicandosi il punto di bonus.

Per il Rugby Gubbio è andato in meta il Capitano Lorenzo Crotti al 19° minuto del secondo tempo, dopo una possente spinta del pacchetto di mischia.

Nel primo tempo una meta all’inizio e poi una seconda segnatura su intercetto portano il tabellino sul 12-0 per il Colorno, che poi segna altre 3 mete, due con la linea dei trequarti e una con la mischia, chiudendo la prima frazione di gioco sul 33-0. Nel secondo tempo i lupi eugubini costruiscono un buon gioco, che porta all’unica segnatura della partita per il Rugby Gubbio ma sul finale va di nuovo in meta il Colorno.

L’analisi di coach Joe McDonnell: “Il risultato dice 40-5, il Colorno ha dimostrato grande abilità individuale dei giocatori ma sono felice della prestazione dei miei ragazzi, abbiamo rispettato il nostro piano di gioco e a questo livello di Serie B è un ottimo risultato. Dobbiamo lavorare nelle abilità del gioco uno contro uno, due contro uno, nei calci tattici, quando giochiamo contro squadre a questo livello dobbiamo essere precisi ed efficaci.

Abbiamo vinto 3 partite su 5, per noi la Serie B è un’avventura nuova, la stagione è ancora lunga. Ora è importante studiare i video della partita e riprendere da qui il nostro lavoro, migliorando il gioco individuale. Molte le cose positive, chi è entrato dalla panchina, la capacità di portare avanti la palla, i placcaggi, una grande lavoro da parte del pacchetto di mischia, la squadra ha lavorato bene, dobbiamo migliorare sull’individualità e da martedì sera lavoreremo su questo. Complimenti ai ragazzi di Colorno, abituati al campo sintetico sono venuti qui e hanno giocato sull’erba bagnata, non è facile, hanno dimostrato grande abilità nel costruire il gioco e muovere il pallone, bravi, complimenti e in bocca al lupo per questa stagione.”

Per il Rugby Gubbio sono scesi in campo: Marco Pascolini, Alessio Ghirelli, Lorenzo Floridi, Lorenzo Crotti (C), Giovanni Di Fiore, Riccardo Tomassoli, Davide Gioè, Francesco Paciotti, Federico Sonini, Ayoub Mafrouh, Gabriele Micale, Sebastiano Capannelli (vC), Franco Valenza, Luigi Pretotto, Giuseppe Casagrande, Samuel Giacomini, Mattia Scotti, Emanuele Rossi, Marco Cecchetti e Luca Desideri.
Insieme a coach McDonnell gli assistenti allenatore Lucio Sollevanti, Paolo Menichetti, Daniele Fiorucci e Mirco Pauselli.
Prossimo impegno per il Rugby Gubbio il 19 Novembre fuori casa, contro il Bologna Rugby Club.

Complimenti anche ai ragazzi U14 del Rugby Gubbio, che sabato sono scesi in campo a Foligno contro il Macerata.

Rugby Gubbio

Written by Redazione

iPhone ricondizionati, come scelgono gli Italiani

Al teatro Cucinelli di Solomeo Mariangela Vacatello per un’apertura entusiasmante con i Cameristi di Perugia