in

Startup, DigithON: resi noti i finalisti della call for ideas 2023

(Adnkronos) – E’ iniziato il countdown per DigithON 2023 che torna dal 31 agosto al 3 settembre a Bisceglie (Barletta): per l’ottavo anno consecutivo la cittadina pugliese si trasformerà per quattro giorni in un centro nevralgico orientato al futuro e all’innovazione, accogliendo centinaia di inventors da tutta Italia e grandi ospiti nazionali e internazionali. Sono stati annunciati oggi al termine del DigithON training day, il workshop gratuito organizzato in collaborazione con Intesa Sanpaolo innovation center, i finalisti che presenteranno i loro progetti di business nel corso della maratona digitale alle Vecchie Segherie davanti alla platea di analisti e investitori, per trasformare le idee digitali in realizzazioni concrete.  

La call for ideas 2023 ha fatto segnare un nuovo record per le edizioni in presenza, con ben 391 candidature pervenute, portando l’ecosistema delle startup di DigithON quasi a quota 2000: sono infatti 1977 quelle registrate sul sito www.digithon.it, il portale nato per creare sul web un luogo virtuale dove aggregare le startup italiane e al contempo generare un punto di contatto permanente con investitori, incubatori e acceleratori. Oltre alla startup competition, ogni sera Piazza Castello ospiterà il grande palco all’ombra delle millenarie torri normanne su cui grandi protagonisti del mondo delle istituzioni, delle imprese e della cultura si confronteranno sui temi legati al digitale, con un focus particolare sull’Intelligenza Artificiale, materia oggi più che mai al centro del dibattito internazionale.  

Anche per l’edizione 2023 le startup finaliste di DigithON si muovono tra i comparti e le tecnologie più diverse – dall’intelligenza artificiale alla blockchain, dagli Nft alla realtà virtuale e aumentata, e ancora, healthcare, sostenibilità, epayment e fintech, educazione, cultura, food e turismo – e arrivano da tutta Italia: 3 dall’Abruzzo, 9 dalla Campania, 5 dall’Emilia-Romagna, 8 dal Lazio, 15 dalla Lombardia, 4 dalla Marche, 13 dal Piemonte, 19 dalla Puglia, 4 dalla Sicilia, 4 dalla Toscana, 3 dal Trentino-Alto Adige, 3 dal Veneto. 

Come sempre gli inventors ammessi alla maratona avranno a disposizione 5 minuti per illustrare il loro pitch e rispondere alle domande del comitato scientifico per vincere il trofeo DigithON 2023 che porta con sé anche un assegno di 10.000 euro offerto da Confindustria Bari e Bat e numerosi altri premi tra grant economici, promozione, percorsi di accelerazione e mentoring messi a disposizione dalle aziende partner, per un valore complessivo di oltre 50.000 euro. 

Il vincitore di DigithON 2023 sarà decretato dal comitato scientifico insieme alle votazioni on-line, e sarà annunciato il 3 settembre insieme alle altre idee vincenti che si aggiudicheranno uno dei prestigiosi riconoscimenti in palio. Per supportare e far vincere la propria startup preferita si può partecipare anche online sul sito www.digithon.it e seguire gli hashtag ufficiali della manifestazione #DigithON, #DigithON2023 #Fastforward. Quest’anno, inoltre, sarà assegnata la EY Cup, un progetto nato in sinergia con EY dedicato ai giovani laureandi e laureati under 30 i cui prototipi innovativi, dopo un percorso di mentorship di 5 settimane, saranno presentati a DigithON: i vincitori potranno aggiudicarsi un premio del valore di 3.000 euroe un iter dedicato di assunzione in EY. 

Tra i partner di DigithON i nomi delle più importanti imprese italiane, le Over the Top, i grandi investitori e alcuni tra i principali operatori finanziari del nostro Paese: Confindustria Bari e Bat, Intesa Sanpaolo, EY, Enel, Poste italiane, Ferrovie dello Stato Italiane, GoBeyond powered by Sisal, Gruppo Norba, Google, Nexi, Invitalia, Fincons Group, Philip Morris Italia, Aifi, Aulab, Bitdrome, Digital Magics, Meta, Binp, B4i, Asc. Partner istituzionali: Politecnico di Bari, Università degli Studi di Bari Aldo Moro, Università del Salento. 

Written by Adnkronos

Premio ‘Fonteverde’, consegnato il riconoscimento per la scoperta archeologica di San Casciano dei Bagni

Esg, diplomati in sviluppo sostenibile