in

Torna ‘Vigne&Note’, musica e vino con La Strada del Sagrantino e Conservatorio di Perugia

Quattro eventi in altrettante cantine con giovani musicisti tra giugno e settembre. Si comincia venerdì 23 giugno alla cantina Arnaldo Caprai con il Jazz Duo ‘Wisteria’

Dopo il successo della prima edizione, torna l’appuntamento con ‘Vigne&Note musica e degustazioni lungo la Strada del Sagrantino’. Il cartellone, organizzato dall’associazione La Strada del Sagrantino in collaborazione con il Conservatorio di musica ‘Francesco Morlacchi’ di Perugia, propone quattro eventi, in altrettante cantine dei territori della Strada del Sagrantino, immersi tra i vigneti al calar del sole in un’atmosfera unica tra musica, vino e degustazioni di prodotti tipici. Si inizia venerdì 23 giugno alla cantina Arnaldo Caprai di Montefalco con l’esibizione del Jazz Duo ‘Wisteria’ formato da Arianna Ciotti e Matteo De Ambrosi (prenotazioni: http://bitly.ws/HR8e).


L’appuntamento successivo sarà alla cantina La Fonte a Bevagna, venerdì 14 luglio, durante il quale si esibirà il quartetto clarinetti composto da Luis Insulza Diaz, Mattia Rellini, Piero Mariotti e Letizia Rossi (prenotazioni: http://bitly.ws/HR8A). Sarà invece il quartetto di flauti ‘Takedemi’ di Alice Morosi, Francesca Panzolini, Angelica Pagliaccia e Asia Martoccia protagonista del terzo evento, venerdì 28 luglio, alla cantina Perticaia di Montefalco (prenotazioni: http://bitly.ws/HR8X). Si chiude venerdì primo settembre alla cantina Le Cimate, sempre a Montefalco, con il sax Quartetto ‘F. Morlacchi’ di cui fanno parte Simone Cojocaru, Federico Malfagia, Cristian Torzuoli e Lorenzo Ronti (prenotazioni: http://bitly.ws/HR98). La prenotazione agli eventi, che inizieranno tutti alle 18.30, è obbligatoria.

“Siamo molto felici – ha commentato Serena Marinelli, presidente de La Strada del Sagrantino – di rinnovare la collaborazione con il Conservatorio di musica di Perugia per questa seconda edizione. La magia di un territorio incantato, quello della Strada del Sagrantino, il benessere dato dal contatto diretto con la natura e le sue bellezze, il piacere del gusto con le nostre eccellenze enogastronomiche e la spensieratezza della musica sono gli ingredienti di una rassegna musicale ideata per riscoprire le nostre cantine come spazio sociale, conviviale e di benessere. Un’esperienza per ritrovarsi nel posto giusto al momento giusto, tra i filari di Sagrantino”. “Il Conservatorio ‘F. Morlacchi’ di Perugia – ha aggiunto il suo direttore, il maestro Luigi Ciuffa – collabora con piacere a questa iniziativa attraverso alcuni suoi studenti. Le diverse formazioni musicali eseguiranno musiche di vario genere e autori durante i 4 appuntamenti previsti”.

Written by Admin

10 anni di Birra Flea, festa a Gualdo Tadino per l’azienda ‘green’ di Matteo Minelli

«First Rain» di Emiliano D’Auria un disco sorprendente, teso tra aria, acqua, terra, fuoco, davvero fuori dai confini territoriali