in

Turismo: Alessio Maggi nuovo Hotel Manager del Grand Hotel Mediterraneo di Firenze

(Adnkronos) – Alessio Maggi è il nuovo Hotel Manager del Grand Hotel Mediterraneo di Firenze, il primo albergo del gruppo FH55, fondato nel 1955, e l’unico nella città del Giglio con il più grande centro congressi. Maggi, da 30 anni nel Gruppo, è stato negli ultimi anni Hotel Manager dell’Hotel Villa Fiesole, altro componente di FH55, gruppo alberghiero che comprende quattro hotel 4 stelle e due centri congressi situati fra Firenze, Fiesole e Roma, guidato da 60 anni dalla stessa famiglia e molto attento alle risorse umane, a storia e tradizione.  

Alessio Maggi, quindi, conosce molto bene la realtà del gruppo FH55, ha vissuto in prima persona tutte le strutture. Ha iniziato nel 1993 al Grand Hotel Palatino di Roma; è cresciuto professionalmente negli anni assumendo vari ruoli fino ad arrivare nel 2007 al Grand Hotel Mediterraneo di Firenze, evolvendosi fino al 2019. Quell’anno gli è stato dato l’incarico di vicedirettore prima dell’Hotel Calzaiuoli e dell’Hotel Villa Fiesole per due anni, e poi vicedirettore & Revenue Manager degli alberghi di Firenze del gruppo. Ora approda alla direzione del Grand Hotel Mediterraneo, primo albergo del gruppo. 

Ed è di questi giorni un’altra iniziativa di FH55: alla luce degli ultimi catastrofici eventi e consapevole dell’enorme impatto che l’alluvione ha avuto sulle comunità locali, ha deciso di assumere un ruolo attivo nella ricostruzione e nel sostegno. Si è impegnato a essere al fianco degli alluvionati dell’Emilia Romagna proponendo nei menù dei suoi ristoranti un piatto speciale, un’eccellenza della cucina Romagnola: Tortellino ‘alla moda di Bologna’ con fonduta di Parmigiano 24 mesi da Vacche Rosse Dop. Per ogni piatto venduto verranno così devoluti 2 euro al Fondo istituito dalla Protezione Civile in sostegno alle popolazioni colpite.  

 

Written by Adnkronos

Santanchè: “Indagata? Appreso da media”. Mozione di sfiducia da M5S, sì da Pd

Acqua, Tajani: “Roma candidata a sede di Forum mondiale in 2027”