in

Turismo e movida, controlli dei Nas nel Centro Italia

(Adnkronos) – Controlli dei Nas agli esercizi pubblici di somministrazione di alimenti e bevande nelle località turistiche, nelle aree della movida e laddove sono in atto alcuni dei principali eventi di aggregazione, al fine di garantire la tutela della salute dei consumatori. I controlli, nel Centro Italia, hanno interessato complessivamente 160 strutture e aziende (sono stati oggetto di verifica anche discoteche e stabilimenti balneari), accertando violazioni presso 81 di esse (pari al 50 per cento degli obiettivi ispezionati), di cui sei oggetto di provvedimenti di sospensione dell’attività a causa di gravi irregolarità igienico-sanitarie e strutturali che ne hanno impedito la prosecuzione del servizio. 101 in tutto le violazioni contestate, tra penali e amministrative, per un ammontare di 117mila euro, che hanno riguardato numerosi inadempimenti emersi nel corso delle ispezioni effettuate. Circa la metà delle violazioni accertate sono risultate riconducibili a carenze igienico-sanitarie e strutturali di ambienti adibiti alla preparazione e alla somministrazione dei pasti, spesso improvvisati o ampliati abusivamente rispetto alle previsioni o collocati in spazi ristretti e inadeguati. I Nas hanno inoltre proceduto al sequestro di 1.350 kg di alimenti irregolari.  

Written by Adnkronos

Strage Via D’Amelio, oggi il 31esimo anniversario

Amichevoli estive, Monza-Real Vicenza: orario e dove vederla in tv