in

Venezia, armati di kalashnikov rapinano gioielleria: commessa presa in ostaggio

(Adnkronos) – Rapina a mano armata di mitra e fucili a pompa in una gioielleria nel centro commerciale Valecenter di Marcon, Venezia. “Un commando di 4 o 6 banditi armati di kalahsnikov e fucili a pompa, a volto coperto, è entrato in uno dei tanti negozi della galleria dello shopping, il negozio Gioielli di Valenza. – scrive su facebook il presidente della regione Veneto, Luca Zaia – A quel punto uno dei rapinatori ha preso in ostaggio la commessa facendosi scudo con lei all’ingresso della gioielleria, mentre i complici razziavano il negozio, spaccavano le vetrine, aprivano i cassetti e gli armadietti”. 

“I rapinatori in pochissimi istanti hanno messo a segno il colpo, il cui bottino non è ancora stato quantificato, ma potrebbe aggirarsi attorno ai 200mila euro, e poi sono fuggiti portandosi dietro la donna, che hanno liberato quasi subito. – continua Zaia – I clienti che si trovavano in galleria sono fuggiti, i commessi hanno chiuso i negozi, abbassato le serrande, si sono nascosti dentro in preda al panico assieme a chi era con loro. Da una prima ricostruzione sembra che i malviventi siano fuggiti con una macchina che poi hanno abbandonato a 300 metri. Sarebbero poi scappati con un altro mezzo, dove hanno caricato il bottino, ed è probabile che li attendessero i complici”.  

Sul posto sono intervenuti i carabinieri da Mestre e del Nucleo investigativo di Venezia che hanno recuperato i filmati delle telecamere del centro commerciale e delle zone limitrofe. 

Written by Adnkronos

‘Pillole dell’amore’ possibile scudo anti-Alzheimer, lo studio

Israele, Blinken: “Sono qui per riportare gli ostaggi a casa, c’è spazio per un accordo”