in

Wimbledon 2023, Sinner vince anche secondo set: ottavi di finale, match live

(Adnkronos) – Jannik Sinner a caccia dei quarti di finale a Wimbledon 2023. L’azzurro, testa di serie numero 8, scende in campo sul Campo numero 1 contro il colombiano Daniel Elahi Galan nel match valido per gli ottavi di finale.  

Il servizio detta legge in avvio di match: niente palle break, 1-1 per rompere il ghiaccio. Sinner potrebbe dare la prima scossa al match nel terzo game, quando ha a disposizione ben 3 palle break: l’azzurro non ne sfrutta nessuna e Galan si salva (2-1). Sotto 2-3, è Sinner a dover annullare 2 break point (3-3) nel primo set che, senza altri squilli, arriva al 5-5. Sinner spreca un’altra chance per strappare il servizio al rivale e deve rifugiarsi nel tie-break. Nel momento clou, il numero 1 d’Italia accelera (da 3-3 a 6-3) e chiude il tie-break aggiundicandosi il primo set per 7-6 (7-4). 

Il secondo parziale comincia in salita per l’altoatesino, che cede subito il servizio e fallisce poi ben 5 palle break, ritrovandosi sotto 0-2. Il copione si ripete incredibilmente poco dopo: altre 4 opportunità di pareggiare i conti, poker di chance sciupate e Galan resta avanti (1-3). L’inseguimento viene finalmente coronato nell’ottavo game: la decima palla break del set è quella buona, Sinner la sfrutta e aggancia il 4-4 e mette la freccia. Galan, sempre in difficoltà nei propri turni di battuti, si sfalda anche nel decimo game e consente a Sinner di archiviare il secondo set per 6-4. 

L’altoatesino cerca un posto tra i ‘last 8’ del torneo. Il vincente della sfida se la vedrà con il russo Roman Safiullin che batte il canadese Denis Shapovalov, numero 26 del tabellone, per 3-6, 6-3, 6-1, 6-3. All’orizzonte, in semifinale, si profila la sfida con Novak Djokovic. Il serbo, numero 2 del tabellone e detentore del titolo, negli ottavi deve vedersela con il polacco Hubert Hurcacz, testa di serie numero 17. 

 

 

 

Written by Adnkronos

‘Viva Rai2!, Fiorello chiede scusa ai residenti di via Asiago – Video

Mutui e prestiti, rate non pagate per quasi 15 miliardi